25 maggio: COP e Museo Nazionale del Cinema per l’Africa

COMUNICATO STAMPA

 

Museo Nazionale del Cinema e Consorzio delle Ong Piemontesi

presentano

per il ciclo UN MUSEO PER L’AFRICA

 

la tavola rotonda

BEBÈ DI TUTTO IL MONDO CRESCETE!

ALIMENTAZIONE COME INCONTRO TRA CULTURE DIVERSE

con il patrocinio della Città di Torino e dell’Università di Torino,

in collaborazione con CCM Comitato Collaborazione Medica, ASPIC, COI, NUTRIAID, CUAMM e RAINBOW4AFRICA e con il “Tavolo Pediatria e Intercultura” del Centro Interculturale della Città di Torino

 

Sabato 25 Maggio 2013 — ore 9.30 – Ingresso libero

Cinema Massimo 3, Via Verdi 18, Torino

 

Il Museo Nazionale del Cinema, in collaborazione con il tavolo per la cooperazione sanitaria del Consorzio delle Ong Piemontesi, presenta al Cinema Massimo, sala 3, sabato 25 maggio 2013, alle ore 9.30, il nuovo appuntamento di UN MUSEO PER L’AFRICA nel quale verranno presentati i primi risultati di una ricerca, condotta dal Tavolo Pediatria e Intercultura del Centro Interculturale della Città di Torino, sul tema dell’alimentazione e dello svezzamento in ambito interculturale.

 

Le ricercatrici Chiara Benevenuta e Vittorina Buttafuoco presenteranno i risultati preliminari dell’indagine che le vede impegnate nello studio sulla situazione, sulle caratteristiche e sulle differenze che contraddistinguono le mamme immigrate, in particolare di origine marocchina, rumena e nigeriana, che vivono nella città di Torino.

Sarà l’occasione per scoprire ad esempio che le mamme marocchine sono molto attente alla medicalizzazione del proprio bambino e che tendono a portare avanti l’allattamento al seno molto più a lungo della media delle altre mamme; le mamme nigeriane sono tendenzialmente molto pratiche e adattano serenamente l’alimentazione del bimbo alle proprie possibilità economiche; le mamme rumene infine apprezzano tantissimo qualità e tempestività dei servizi sanitari ricevuti. Sono numerosi anche gli aspetti che accomunano mamme e bambini di qualsiasi origine, come ad esempio lo svezzamento, che segue le stesse tempistiche e utilizza spesso alimenti analoghi.

L’incontro sarà quindi l’occasione per scoprire abitudini e curiosità e per una prima riflessione più approfondita sulla reale situazione delle mamme immigrate che vivono nella città di Torino.

 

Parteciperanno alla tavola rotonda Umberto Salvi Presidente del Consorzio ONG Piemontesi, Anna Ferrero del Centro Interculturale, Cristina Mirabelli Pediatra con esperienza in Etiopia con il CUAMM e Kassida Khairallah Presidente AMMI Associazione Multietnica Mediatori Culturali.

 

Il dibattito sarà seguito dalla proiezione gratuita del film “Tutti amiamo i bebè” , del regista francese Thomas Balmès (Francia, 2010, 75′). In questo documentario, l’autore lascia la parola esclusivamente alle immagini, creando un gioiello senza dialoghi. Il film narra la storia di quattro bambini venuti alla luce ai quattro angoli del globo e li segue nei primi dodici mesi di vita: Ponijao in Namibia, Bayarjagal in Mongolia, Mari a Tokyo e Hattie a San Francisco. Due anni in giro per il mondo, quattro storie capaci di divertire e scaldare il cuore. La macchina da presa che si spegne esattamente quando i bambini cominciano a essere consci della loro esistenza.

Apri la locandina dell’evento

INFO:
CCM – Comitato Collaborazione Medica,  Via Ciriè 32/E, Torino, www.ccm-italia.org, Tel: 011.6602793

 

UN MUSEO PER L’AFRICA è un progetto del Museo Nazionale del Cinema che, per il terzo anno consecutivo, si realizza in collaborazione con diversi enti e associazioni che operano nel settore della cooperazione internazionale e della mediazione interculturale. Gli appuntamenti della rassegna – incontri con registi, proiezioni e presentazioni di libri – si alterano tra Cinema Massimo e Bibliomediateca “Mario Gromo” a cadenza mensile e proseguiranno sino a maggio 2013 (mese in cui si celebra la giornata internazionale dell’Africa). Questa rete di iniziative vuole stimolare la sensibilità e l’interesse del pubblico sui temi drammaticamente attuali della questione africana. Il programma comprende inoltre workshop per adulti e tre proiezioni al mattino per gli studenti delle scuole superiori torinesi di alcuni dei film in programma.

 

Please follow and like us:

I commenti sono chiusi.