2004-2011: Progetto di di accompagnamento e di sostegno delle attività delle Autonomie Locali piemontesi coinvolte nel Programma per la Sicurezza Alimentare e la Lotta contro la Povertà nel Sahel e nell’Africa Occidentale della Regione Piemonte

Il Consorzio delle Ong Piemontesi sta svolgendo dal 2004 un servizio di accompagnamento e di sostegno delle attività delle Autonomie Locali piemontesi coinvolte nel Programma per la Sicurezza Alimentare e la Lotta contro la Povertà nel Sahel e nell’Africa Occidentale della Regione Piemonte (http://agora.regione.piemonte.it) per la realizzazione di progetti che mirino allo sviluppo locale, sociale ed economico, lottando contro la povertà e l’insicurezza alimentare nei Paesi di intervento, e nel rafforzamento delle capacità degli stessi soggetti promotori e dei loro partner africani.

Principali attività :

  • assistenza tecnica a circa 50 città impegnate in progetti di cooperazione decentrata cofinanziati dalla Regione Piemonte e realizzati con altrettanti partner omologhi dell’Africa Occidentale
  • assistenza tecnica a 7 parchi naturali regionali impegnati in progetti di cooperazione decentrata cofinanziati dalla Regione Piemonte e realizzati con altrettanti partner omologhi dell’Africa Occidentale
  • realizzazione di attività di sensibilizzazione e di educazione allo sviluppo ed ambientale per circa 50 istituti scolastici primari della Regione Piemonte
  • realizzazione di materiali didattici (1 video, 6 pubblicazioni per bambini) e collaborazione alla realizzazione e all’installazione della mostra itinerante Piemonte&Sahel, realizzata per il Decennale del “Programma per la Sicurezza Alimentare e la Lotta alla Povertà nel Sahel e in Africa Occidentale” della Regione Piemonte

Nella cartina è possibile visionare i principali progetti di cooperazione decentrata accompagnati, promossi da Enti Locali e Parchi regionali piemontesi in Africa Occidentale.

 

Legenda:
Progetti di cooperazione decentrata tra Comuni piemontesi e Comuni africani

Progetti di cooperazione decentrata tra Parchi naturali piemontesi e africani

Progetti di cooperazione decentrata delle Province piemontesi

Progetti di cooperazione promossi dalle Comunità Montane

 

 

SGUARDO DAL PIEMONTE

 

Grazie all’attività di accompagnamento è stato messo a disposizione da parte delle Ong del Consorzio un insieme di utili competenze e risorse sia a livello economico che di volontariato, nell’ottica della cooperazione decentrata Nord/Sud e Sud/Sud nonché promuovendo la creazione di reti e sinergie tra i vari soggetti impegnati in modo da ottimizzare le risorse disponibili e potenziare l’impatto dell’insieme delle iniziative realizzate.

Nell’ambito del percorso di cooperazione decentrata intrapreso e promosso dalla Regione Piemonte molto forte sono stati l’impegno e la volontà delle Ong piemontesi di promuovere la partecipazione e l’attivazione di nuovi soggetti, quali le Autonomie Locali, l’Università, le Scuole di ogni ordine e grado, gli Istituti Religiosi, i Parchi, le Associazioni di Categoria, le imprese, ecc.

In particolare, sono state individuate e realizzate tutta una serie di azioni specifiche che miravano nel loro insieme a promuovere ed appoggiare le relazioni istituzionali e di cooperazione tra le Autonomie Locali piemontesi e dei paesi saheliani e africani in un’ottica del gemellaggio-cooperazione, ad accompagnare e sostenere le iniziative delle istituzioni che operano nell’area di intervento regionale favorendo sinergie tra i diversi attori presenti, infine a promuovere la creazione di una rete di enti interessati a realizzare o sostenere iniziative di cooperazione internazionale.

In questo senso, sintetizzando le azioni già condotte in passato per contribuire sostanzialmente al raggiungimento di obiettivi che erano fra l’altro stati prefissati dalla Regione Piemonte, possiamo citare i seguenti obiettivi già raggiunti:

  • Sperimentazione di nuovi modelli di intervento basati sulla definizione con i partner locali dei paesi interessati delle possibili iniziative da intraprendere,
  • Avvio di collaborazioni e creazione di rapporti con realtà territoriali finalizzate a costruire una esperienza ed una capacità di azione nell’ambito della cooperazione allo sviluppo,
  • Sviluppo di un’azione di rafforzamento istituzionale dei partner locali sostenendo i processi di decentramento amministrativo e le politiche di sviluppo socio-economico finalizzate a migliorare le condizioni di sicurezza alimentare delle loro popolazioni,
  • Sperimentazione di azioni promosse da soggetti pubblici e privati nel settore della formazione, amministrazione, produzione, ecc.
  • Promozione della partecipazione delle popolazioni alla definizione delle esigenze prioritarie per la sicurezza alimentare,
  • Sostegno della capacità di identificazione dei bisogni, di progettazione e realizzazione di soggetti piemontesi provvisti di competenze utili per interventi finalizzati alla sicurezza alimentare,
  • Sostegno di una significativa presenza dei soggetti piemontesi nelle aree interessate dal programma orientando le loro azioni ad integrarsi e coordinarsi con le altre iniziative finanziate dalla Regione nel campo della sicurezza alimentare,
  • Promozione della continuità dei progetti in fase di realizzazione.

I risultati di tutte queste attività hanno consentito fra il resto la creazione di un contesto quanto mai dinamico e vivace, in cui l’instaurarsi di legami di collaborazione tra soggetti diversi e la nascita di sinergie sembra essere diventato un processo continuo e in continua espansione, tanto da far ben sperare sul futuro ulteriore moltiplicarsi di nuovi processi di cooperazione decentrata durevoli e a larga scala per la diffusione di una cultura di pace e di solidarietà fra i popoli, che mirano al coinvolgimento dal basso della società civile di popoli così distanti e così impari in termini di condizioni e opportunità.

Dopo la realizzazione successiva di due progetti di accompagnamento promossi dal Consorzio delle Ong Piemontesi e cofinanziati dalla Regione Piemonte, nel novembre 2006 è stata predisposta e firmata una Convenzione tra la Regione Piemonte e il Consorzio delle Ong Piemontesi relativa all’accompagnamento dei Processi di cooperazione decentrata delle Autonomie Locali nel quadro delle iniziative a regia regionale per la realizzazione del Programma regionale di sicurezza alimentare e lotta alla povertà in Sahel e in Africa Occidentale per il triennio 2006-2008.

La convenzione è stata rinnovata per successivi 3 anni nel 2009.

 

Please follow and like us:

I commenti sono chiusi.