Collaborazioni con il CoCoPa – Coordinamento dei Comuni per la Pace della Provincia di Torino

Il Coordinamento Comuni per la Pace della Provincia di Torino è un organismo politico nato per mettere in rete esperienze, problematiche, idee ed iniziative degli Enti Locali che lavorano, o intendono lavorare, sulle tematiche relative alla pace. Intende promuovere, sostenere, valorizzare azioni, iniziative, attività, progetti che perseguano l’affermazione ed il radicamento sul territorio di una “Cultura di Pace” attraverso un processo di educazione permanente che permetta a tutta la comunità locale di prendere coscienza e fare propri valori fondamentali quali: la cooperazione, la solidarietà, la tolleranza, la difesa e il rispetto dei diritti umani, l’equità, la convivenza pacifica, la giustizia, la ricchezza delle diversità, la multiculturalità, il rispetto della legalità, la condivisione, la non violenza, il rifiuto di ogni guerra come risoluzione dei conflitti.

Attualmente insieme alla Provincia di Torino i Comuni coinvolti nel Coordinamento sono: Airasca, Almese, Alpignano, Avigliana, Beinasco, Brandizzo, Bruino, Candiolo, Carmagnola, Chieri, Ciriè, Collegno, Condove, Cumiana, Grugliasco, Ivrea, La Loggia, Moncalieri, Nichelino, None, Orbassano, Pianezza, Pinerolo, Piossasco,Rivalta, Rivoli, Settimo, Torre Pellice, Torino, Traves, Trofarello, Venaria Reale, Villarbasse, Villardora, Volvera.

 

CRESCERE IN PACE

La collaborazione tra il Consorzio Ong Piemontesi, le sue Ong e il Coordinamento Comuni per la Pace della Provincia di Torino prosegue ininterrotta dal 1996. Tuttavia la “prima volta” della collaborazione fattiva tra i due coordinamenti si è concretizzata nel 2005, quando le Ong piemontesi hanno unito le loro forze per aderire in modo unitario all’iniziativa “Crescere in Pace” che proponeva alle scuole di ogni ordine e grado della Provincia di Torino una serie di percorsi didattici di educazione alla pace realizzati dal mondo associativo.

In particolare per gli anni 2005-2007 il Consorzio delle Ong Piemontesi ha avanzato una serie di 30 proposte educative inerenti gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio promossi dalle Nazioni Unite e costituenti una meta fondamentale per l’anno 2015.

La collaborazione è quindi proseguita nella nuova edizione dell’iniziativa “Crescere in Pace 2007-2010”.

Catalogo Crescere in Pace 2005 – 2007 Scarica il volume in formato pdf (1,2 MB circa)

Catalogo Crescere in Pace 2007 – 2010 Scarica il volume in formato.pdf (1.6MB circa, 197 pagine)

 

LE VALIGIE SAHEL

Una seconda importante iniziativa è stata realizzata insieme dai due coordinamenti (COP e CoCoPa) nel 2006 con il sostegno della Provincia di Torino ed il cofinanziamento della Regione Piemonte (nell’ambito de fondi destinati al “Sostegno di iniziative di sensibilizzazione promosse dalle Province” previsto dalla Legge Regionale 67/95). Si tratta del progetto “In viaggio con i bambini e le bambine del Sahel“.

Finalità e obiettivi del progetto erano quelli di

  • Stimolare la curiosità dei ragazzi delle scuole dell’obbligo dei Comuni del Coordinamento dei Comuni per la Pace della Provincia di Torino alla conoscenza della realtà culturale, sociale ed economica dei paesi saheliani, con i quali i loro Comuni hanno instaurato un rapporto di partenariato
  • Sensibilizzare i giovani e presentare loro forme di partecipazione attiva e di sostegno ai progetti promossi dai Comuni

Tra gli obiettivi del progetto vi era inoltre il potenziamento di azioni mirate alla sensibilizzazione del territorio Provinciale riguardo le tematiche connesse alla solidarietà e alla cooperazione con i Paesi del sud del Mondo.

Il progetto ha visto la realizzazione da parte del Consorzio delle Ong Piemontesi di 40 valigie didattiche sul Sahel, che si pongono come strumento didattico-interattivo per sensibilizzare i ragazzi sulla realtà culturale, sociale ed economica dei paesi saheliani con i quali i Comuni della Provincia di Torino hanno attivato progetti di cooperazione decentrata. All’interno della valigia sono contenuti materiali strutturati relativi a: Senegal, Mali, Niger e Burkina Faso per compiere in classe percorsi di ricerca sui temi della sicurezza alimentare, degli Obiettivi del Millennio, della lotta alla povertà, del sostegno all’infanzia, dello sviluppo sostenibile, della condizione femminile e della scolarizzazione dei minori.

Le valigie contengono:

  • Libri
  • Video
  • CD con montaggio di foto
  • Schede didattiche
  • Giochi interattivi

E’ stata inoltre appositamente realizzata, dagli esperti di educazione allo sviluppo del Consorzio Ong Piemontesi che hanno fattivamente realizzato le valigie, una guida metodologica per gli insegnanti con indicazioni e suggerimenti per l’utilizzo del kit.

CORSO DI FORMAZIONE SULLE VALIGIE SAHEL

Nel 2007-2008 il Consorzio Ong Piemontesi ha dato seguito al progetto “In viaggio con i bambini e le bambine del Sahel” organizzando in collaborazione con il CoCoPA un apposito Corso di formazione sulle Valigie “Kit didattico sui Paesi del Sahel”, dando l’opportunità a 17 insegnanti, 5 funzionari di Comuni, 5 operatori culturali dei comuni e 3 operatori delle ONG di approfondire i seguenti temi:

  • la cooperazione decentrata, attraverso l’analisi di progetti messi in atto dai Comuni del Coordinamento Comuni per la Pace, nell’ambito delle politiche di Relazioni Internazionali promosse dalla Regione Piemonte
  • gli stereotipi sull’Africa Saheliana e sulle aspettative che si hanno nel campo dell’educazione allo sviluppo e dell’educazione interculturale a scuola

 

wpe7.jpg (30308 byte)REALIZZAZIONE E DIFFUSIONE DELLA MOSTRA ITINERANTE SU

“Il Ruolo fondamentale delle donne in Africa nel mondo rurale”

La collaborazione COP – CoCoPa, anche in questo caso resa possibile grazie al sostegno della Provincia di Torino ed il cofinanziamento della Regione Piemonte (nell’ambito de fondi destinati al “Sostegno di iniziative di sensibilizzazione promosse dalle Province” previsto dalla Legge Regionale 67/95), si è concretizzata nell’anno 2007 e ha visto il Consorzio delle Ong Piemontesi realizzare appunto una Mostra Itinerante composta da 30 pannelli 50x70cm (20 foto realizzate in Mali dal fotografo Francesco Laera e 10 pannelli esplicativi predisposti dal COP), per illustrare il fondamentale ruolo delle donne in Africa nel mondo rurale.

Con questo lavoro si è voluto riaffermare la necessità di impegnarsi con maggiore efficacia nel sostegno collettivo all’autodeterminazione della donna nel Nord e nel Sud del mondo, così come molti progetti di cooperazione internazionale promossi da Organizzazioni Non Governative (ONG) e da sempre più numerosi Enti Locali piemontesi stanno cercando di fare da molti anni. E’ necessario, infatti, lavorare insieme per sostenere il ruolo della donna attraverso progetti che ne favoriscano la partecipazione sociale, l’autonomia economica e la rappresentanza politica. Il cosiddetto “sviluppo” è infatti un processo globale, per la cui realizzazione è necessaria la partecipazione di tutti. Il ruolo delle donne e la loro integrazione dovrebbe esserne uno dei requisiti fondamentali, non una sua conseguenza. Questa mostra è un’occasione per ringraziare tutte le donne che contribuiscono alla sicurezza alimentare universale e aiutano a nutrire il mondo.

Tra ottobre 2007 e giugno 2008 la mostra è stata installata presso i seguenti Comuni della Provincia di Torino:

Ivrea (ottobre 2007), Orbassano e Collegno (novembre 2007), Venaria (dicembre 2007), Moncalieri (gennaio 2008), Torino (marzo 2008), Pecetto (aprile 2008), Pinerolo (maggio 2008), Rivalta (giugno 2008), Settimo Torinese (luglio 2008).

Il successo dell’iniziativa ha portato al proseguimento delle installazioni per tutto il 2008 e il 2009, oltre che all’approvazione di un’ulteriore iniziativa da parte della Provincia di Torino per la realizzazione di percorsi didattici per le scuole secondarie della Provincia di Torino proprio sul ruolo fondamentale delle donne in Africa nel mondo rurale.

 

PERCORSI DIDATTICI PER LE SCUOLE SECONDARIE DELLA PROVINCIA DI TORINO SUL RUOLO DELLA DONNA IN AFRICA

Si tratta di un’iniziativa avviata nel 2008 e proseguita nel 2009, i cui obiettivi sono:

  • informare sui contenuti degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio, in particolare sull’Obiettivo 3
  • riflettere sui controversi concetti di “sviluppo” e “povertà” e sull'”approccio di genere” alle questioni dello sviluppo
  • informare sul ruolo delle donne in Africa per lo sviluppo rurale
  • promuovere forme di cooperazione decentrata dal basso.

Destinatari dell’iniziativa sono stati gli studenti e studentesse di una serie di istituti d’istruzione secondaria, nonchè i loro docenti, nella Provincia di Torino: Torino, Giaveno, Pinerolo, Venaria, Settimo Torinese i Comuni coinvolti.

Contestualmente alla realizzazione degli incontri con le scuole, il Consorzio delle Ong Piemontesi e il CoCoPa hanno proseguito nell’attività di installazione e presentazione della Mostra Itinerante “Il Ruolo fondamentale delle donne in Africa nel mondo rurale” che dopo luglio 2008 è stata esposta a: Cirié (settembre 2008), San Maurizio Canavese (settembre 2008), Torino presso Eataly (ottobre 2008), la Circoscrizione 5 di Torino (novembre 2008), Cumiana (novembre 2008), Pinerolo (gennaio 2009), None (febbraio 2009).

A marzo 2009 è stata inoltre richiesta dal Comune di Arona (NO) e nel mese di aprile e maggio 2008 nuovamente in Provincia di Torino (Comuni di San Giorio di Susa e Caselle Torinese).

 

CORSO DI FORMAZIONE “GIOVANI E COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO”

Nel 2009-2010 il Consorzio Ong Piemontesi ha collaborato con il Coordinamento dei Comuni per la Pace della Provincia di Torino, per l’organizzazione di un Corso itinerante di formazione sulla cooperazione allo sviluppo intitolato “Giovani e Cooperazione allo Sviluppo”. Il Corso, sostenuto dalla Provincia di Torino e dalla Regione Piemonte nell’ambito delle iniziative di sostegno alla sensibilizzazione promosse dalle province piemontesi e previste dalla Legge Regionale n.67 del 17 agosto 1995 intitolata “Interventi regionali per la promozione di una cultura ed educazione di pace per la cooperazione e la solidarietà internazionale”, ha coinvolto circa 80 giovani residenti nei Comuni aderenti al Coordinamento Comuni per la Pace della provincia di Torino per presentare loro il mondo della cooperazione internazionale allo sviluppo, far conoscere le opportunità di volontariato e/o professionali nei loro territori in questo settore, coinvolgerli in percorsi di cooperazione internazionale, in particolare se promossi dai loro stessi comuni di residenza.

Scarica il Depliant del corso

Scarica la Locandina

 

Please follow and like us:

I commenti sono chiusi.