Continua il percorso delle Ong italiane verso una migliore comunicazione!

Untitleddddddd copyContinua per il Consorzio Ong Piemontesi il percorso verso il miglioramento della comunicazione sulla cooperazione internazionale.

AOI , di cui il COP è socio, e LINK2007 sono infatti le prime due realtà non profit ad aderire all’Istituto di Autodisciplina della Pubblicità (IAP).

Il percorso intrapreso da molte realtà non profit e del mondo della comunicazione e del fundraising aveva già’ portato alla costituzione del Tavolo promosso da AOI, Link2007, AIAP, ASSIF, EU Consult Italia, Unicom, Ist. Italiano della Donazione – sull’utilizzo delle immagini nelle campagne di comunicazione e raccolta fondi. Ora i due network di ONG e di organizzazioni della società civile hanno chiesto l’adesione all’Istituto di Autodisciplina della Pubblicità (IAP) e, a partire dal 2017, saranno soci sostenitori dell’Istituto.

AOI e LINk2007 aderiscono allo IAP. Continua il percorso verso una comunicazione più etica

Leggi anche www.onuitalia.com/2017/02/27/ong-italiane-entrano-iap-piu-responsabilita-nella-comunicazione/

Il Consorzio Ong Piemontesi ha lavorato per più di tre anni su questi temi, con un focus particolare sul rapporto tra le Associazioni della Cooperazione Internazionale e il mondo dei Media e del Giornalismo.

Il progetto europeo DevReporter Network: Giornalismo e Cooperazione Internazionale in Rete per lo Sviluppo  aveva infatti l’obiettivo di creare una rete di giornalisti e professionisti della comunicazione per migliorare l’informazione internazionale relativa alla cooperazione e allo sviluppo. Dal 2013 al 2016 abbiamo costruito alleanze con associazioni di giornalisti, ma anche con le università e le amministrazioni pubbliche impegnate nella cooperazione e nella sensibilizzazione dei rispettivi territori.

Tra Piemonte, Catalogna e Rhône-Alpes, si è lavorato insieme con la rete di associazioni catalane LaFede.cat e con il nostro partner storico a Lione, RESACOOP, organizzando corsi di formazione, seminari regionali e incontri internazionali. Inoltre, tramite spazi virtuali, abbiamo condiviso iniziative interessanti e articoli di riflessione in merito alla copertura delle notizie e alle campagne di comunicazione.

Più di 1.400 giornalisti, 1.100 attori della solidarietà e 763 studenti hanno partecipato alle numerose attività del progetto DevReporter Network.

Qui potete trovare una sintesi di quanto realizzato:

Tre anni di DevReporter: 1.400 giornalisti e 1.100 attori della solidarietà internazionale

E qui i video e le attività del Forum Finale di Barcellona:

E’ on line il video del Forum conclusivo di Dev Reporter (Barcellona, febbraio 2016)

E i reportage giornalistici finanziati grazie al progetto:

Aperte le votazioni dei Reportage di DevReporter. Scoprili e scegli il migliore!

 

 

Tuttavia, uno dei risultati più importanti del progetto DevReporter Network è stato l’elaborazione di un Vademecum realizzato di comune accordo tra giornalisti, comunicatori delle organizzazioni di cooperazione internazionale, professori e studenti della Catalunya, di Rhône-Alpes e del Piemonte.

Si tratta di un Decalogo di 10 principi per una informazione internazionale responsabile, rivolto sia ai mezzi di comunicazione che alle organizzazioni della cooperazione.

Nonostante i tre territori coinvolti nel progetto presentassero realtà differenti, si è lavorato su problematiche comuni che sono emerse durante i lavori iniziali e gli studi realizzati a inizio progetto con le Università coinvolte: l’insoddisfazione delle ONG e dei giornalisti rispetto all’approccio utilizzato nell’informazione internazionale, la necessità di migliorare tale tipo di informazione e la presa di coscienza che crisi e emergenze dominano l’agenda mediatica.

Questo il video con la sintesi di un Seminario internazionale organizzato a Barcellona (2016) con i giornalisti di Catalogna, Piemonte e Rhône-Alpes, sul Vademecum:

 

Dopo un intenso dibattito interregionale, il 4 e il 5 febbraio 2016 è stato così presentato e firmato il Vademecum, in occasione del 3° e ultimo Forum Internazionale del progetto. Nella preparazione del documento hanno partecipato 216 giornalisti e 81 membri di ONG e si è diffuso tra un gran numero di enti, associazioni di giornalisti e coordinamenti.

Scarica il Decalogo di 10 principi per una informazione internazionale responsabile: 

ssssssssssed-3 copy

Versione Francese:

sssed-2 copy

Versione Catalana:

s1 copy

 

Please follow and like us:

I commenti sono chiusi.